Festa dei Gigli di Nola


La Festa dei Gigli è una festa popolare cattolica che si tiene ogni anno a Nola in occasione della festività patronale dedicata a San Paolino che celebra il ritorno in città di Ponzio Meropio Paolino dalla prigionia ad opera dei barbari avvenuto nella prima metà del V secolo. I "gigli" sono costruzioni lignee che vengono addobbate dagli artigiani locali con decorazioni in cartapesta, stucchi o altri materiali secondo temi religiosi, storici o d'attualità.

La festa consiste nella processione danzante di 8 Gigli più una struttura più bassa a forma di barca che simboleggia il ritorno in patria di San Paolino; la celebrazione ha luogo il 22 Giugno e si svolge lungo un percorso individuato nel nucleo più antico della cittadina al ritmo di brani originali e reinterpretazioni attinte dalla tradizione musicale napoletana, italiana e internazionale eseguiti da una banda musicale posta sulla base della struttura.

La tradizione della festa si intreccia con quella delle corporazioni in cui precisi erano gli obblighi di devozione in occasione delle feste patronali, finalizzati a consolidare i rapporti interni e a relazionale i consociati con la restante parte della società civile. Il "Mastro corporativo" è colui che vantando la tradizione della più antica licenza del settore è investito dell'onore di organizzare le celebrazioni per il patrono. Egli orchestra un "Maestro di festa", il "Maestro musichiere" e il "Capo paranza".

testo tratto da wikipedia. La foto realizzata da Amras Carnesîr è ripresa da wikipedia.


un filmato tratto dall'utente YouTube MarcoIac










Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Strumenti personali